GENERE DELLA NUBE: Cirrostratus

SPECIE DELLA NUBE: Nebulosus

VARIETA’ DELLA NUBE: Radiatus

PARTICOLARITA’ SUPPLEMENTARI E NUBI ACCESSORIE: -

DATA E ORA DELLO SCATTO: Lunedì 10 ottobre 2011 ore 10.20

LOCALITA’ OVE E’ STATO ESEGUITO LO SCATTO: Cadoneghe PD







Ci sono delle ondulazioni nel sistema? Si, si intravedono solo in alto a sinistra, ad'onda corta. Ma sono talmente difficili da vedere che non vale neanche la pena considerare la classificazione fibratus. Per classificare la specie fibratus bisogna essere in presenza, come narra il buon Zanocco, di DISTINTI dettagli e strutture; e qui di distinti rimangono solo i settori degli stadi.
Un cirrostrato undulatus peraltro, doveroso ricordarlo, non è necessariamente fibratus in quanto presenta un dettaglio, piccolo o grande che sia (onda lunga o corta); se l'ondulazione è sfumata, come in tantissimi casi di cs und ad'onda lunga, la classificazione tiene conto del TIPO di ondulazione, pertanto con bordi sfumati il cs è obbligatoriamente classificato come nebulosus.
Penultima cosa, non meno importante, quest'ondulazione così poco evidente si può omettere nella nomenclatura. A rinforzo, si dovrà inserire una più evidente varietà, il radiatus, che anche in sistemi sfumati come questo cirrostrato, evidenzia la convergenza delle linee di struttura verso un'unico punto dell'orizzonte.
Delle volte, come vedete, nella classificazione non bisogna limitarsi al rigore delle leggi (più o meno scientifico...), ma bisogna pesare e dosare le caratteristiche che emergono dal sistema nefologico. Sfido chiunque a dire che in questo cs la varietà undulatus è più evidente della varietà radiatus. E' una cosa improponibile.

Dunque, cirrostratus nebulosus radiatus.

Salta l'analisi sinottica per un problema di wetterzentrale che non fornisce le carte relative al 10 ottobre.